|
Porto di Napoli
17 gennaio 2019, Aggiornato alle 14,03
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Salerno, Grimaldi apre nuova area trailer

A 15 chilometri dal porto, un parcheggio per decongestionare il traffico, in attesa del garage multipiano


Il porto di Salerno allarga gli spazi per il traffico delle autostrade del mare, in vista del nuovo garage multipiano il cui cantiere dovrebbe partire entro il 2019.

Insieme all'Autorità di sistema portuale (Adsp) del Tirreno centrale, il gruppo armatoriale Grimaldi ha allestito una nuova area di sosta per i trailer, a circa 15 chilometri dal porto, alleggerendo così l'operatività interna dello scalo e riducendo a meno di ventiquattr'ore la permanenza dei semirimorchi che sbarcano ogni giorno dalle navi della compagnia partenopea. «Resta ferma la volontà del gruppo di investire nella realizzazione di una struttura multipiano nel porto di Salerno, destinata a rendere strutturale una migliore organizzazione degli spazi portuali», afferma l'amministratore delegato del gruppo Grimaldi, Emanuele Grimaldi. Il multipiano è attualmente in progetto da parte dello stesso armatore, che lo finanzierà. Se tutti i processi autorizzativi e le trafile tecnico-burocratiche procederanno senza intoppi, dovrebbe iniziare ad essere costruito l'anno prossimo, ma è ancora presto per fissare scadenze più precise.

Nel frattempo, authority ed armatore stanno riorganizzando l'operatività del traffico trailer salernitano. Il porto, infatti, sviluppa diverse tipologie di traffico in uno spazio estremamente limitato. La nuova area di sosta servirà quindi a decongestionare il flusso, in attesa del multipiano. «Si tratta di un passaggio opportuno per continuare ad assicurare lo sviluppo sostenibile dei traffici. La collaborazione tra gli operatori e scelte efficaci nell'assetto logistico dei flussi costituiscono un punto di forza per il sistema portuale del Tirreno Centrale», commenta il presidente dell'Adsp, Pietro Spirito.

Il porto di Salerno è uno dei principali hub del gruppo Grimaldi nel Mediterraneo, dove l'armatore possiede due società terminaliste, Salerno Autoterminal e Grimaldi Euromed (totale, 90 mila mq). È servito da collegamenti diretti verso il Nord Europa, il Medio Oriente, il Nord America, il Messico e l'Africa Occidentale, dedicati al trasporto di merci rotabili, container e project cargo, nonché da una rete di autostrade del mare che operano in cabotaggio per il trasporto ro/ro. Oltre agli scali diretti, tramite Grimaldi il porto di Salerno è collegato a una rete di oltre 130 porti tra Mediterraneo, Sud America e Baltico, oltre a un servizio di trasporto passeggeri diretto ai porti di Palermo e Tunisi. A Salerno, nel 2017, le navi della flotta Grimaldi hanno effettuato oltre 1,200 scali.