|
adsp napoli 1
16 maggio 2022, Aggiornato alle 17,05
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Royal Navy testa droni per carichi pesanti terra-nave

L'Heavy Lift Challenge è un progetto multi-agenzia che incoraggia l'industria privata ad adattare i sistemi civili per fornire rifornimenti alla Marina britannica


La Royal Navy ha completato i test di due droni cargo per carichi pesanti e sta concretizzando un sistema di trasporto da terra a nave che potrebbe essere utilizzato su larga scala. È la seconda volta che il quadricottero T-600 di Malloy Aeronautics e il drone ad ala fissa Ultra di Windracers Autonomous Systems sono stati testati in prove della Marina britannica e i tecnici affermano di aver dimostrato la loro capacità di trasportare carichi utili pesanti su distanze notevoli. 

L'Heavy Lift Challenge è un progetto multi-agenzia che incoraggia l'industria privata ad adattare i sistemi civili per fornire rifornimenti alle unità della Royal Navy e dei Royal Marines, come forniture umanitarie, pronto soccorso, munizioni e pezzi di ricambio. Sia la Malloy che la Windracers hanno sottoscritto un contratto di 390 mila sterline per sviluppare i loro droni per le prove.

Il T-600 di Malloy è una versione potenziata dei droni per la consegna di merci utilizzati in ambito commerciale. Nelle prove più recenti, il Malloy T-600 ha volato con un carico utile di 250 chili su una distanza limitata, mentre il Windracers Ultra ad ala fissa ha volato con un carico utile di 100 chili coprendo una distanza di circa 500 metri e lo ha lasciato cadere sul ponte di volo della portaerei di classe Queen Elizabeth. L'Ultra è stato in grado di rallentare in avvicinamento e far cadere il suo pacco con precisione millimetrica.
 

Tag: droni