|
adsp napoli 1
29 novembre 2022, Aggiornato alle 18,32
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Rinfuse, gruppo Msc introduce i flexibag per le merci liquide

Sono riciclabili, di seta (rivestite in polietilene), veloci da montare e smontare. Dovrebbero sostituire le classiche cisterne, con risparmio di tempi e costi

Tecnici installano una flexibag in un container (msc.com)

Il gruppo logistico Msc è la prima compagnia marittima a offrire un'unica soluzione per il trasporto di carichi liquidi nei container, tramite i flexibag. Si tratta di sacche di seta (internamente sono però isolate) riciclabili da inserire nei container da venti piedi, con un capacità di 24 mila litri.

La loro disponibilità è in quasi tutti i mercati: Europa, Asia, Medio Oriente e Americhe. Sono escluse al momento l'Africa e l'Oceania. Le flexibag dovrebbero andare a sostituire i classici trasporti alla rinfusa, potendovi inserire all'interno, per esempio, i prodotti petroliferi, quelli chimici, il vino, l'olio d'oliva e l'olio lubrificante. La differenza con le classiche cisterne è che dopo l'uso queste sacche non vanno ripulite ma direttamente riclicate, con conseguente risparmio di tempo e costi di trasporto, liberando il container più velocemente. Sono di seta ma ricoperte all'interno di una pellicola di polietilene e all'esterno di una di polipropilene per dare maggiore flessibilità e resistenza.

-
credito immagine in alto

Tag: msc