|
adsp napoli 1
20 febbraio 2024, Aggiornato alle 17,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Questa estate il primo feeder di Maersk a metanolo

La compagnia danese ordina altre sei portacontainer dual-fuel. Il portafoglio ordini sale a 25 navi di questo tipo

(maersk.com)

Come per tutti gli ordini effettuati negli ultimi due anni, il gruppo AP Moller-Maersk ha avviato una commessa per sei navi portacontainer di medie dimensioni che saranno predisposte per essere alimentate a metanolo verde di tipo 1. Unità dual-fuel (che possono quindi navigare anche col tradizionale gasolio marino) da 9 mila TEU, che verranno costruite nello stabilimento cinese di Yangzijiang Shipbuilding e consegnate tra il 2026 e il 2027.

Ordinando queste altre sei navi, Maersk ha ora in ordine 25 navi abilitate al metanolo. La prima commmessa di questo gruppo risale al 2021, con la prima che verrà consegnata alla fine di questa estate, un feeder da 2,100 TEU. 

«Una volta introdotte gradualmente, sostituiranno la capacità esistente nella nostra flotta», spiega Rabab Boulos, chief infrastructure officer di Maersk. Sostituendole in un segmento di dimensioni simili, secondo i calcoli dell'armatore le nuove navi ridurranno le emissioni annuali di anidride carbonica di circa 450 mila tonnellate l'anno.

-
credito immagine in alto

Tag: maersk - ambiente