|
napoli 2
25 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,46
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Progetti del Recovery Plan, De Micheli: "Tanto lavoro, ma siamo in pochi"

Nel corso delle Commissioni riunite di Ambiente e Trasporti della Camera, la ministra ammette che la carenza di personale potrebbe creare rallentamenti

Paola De Micheli

Recovery Plan? Un lavoro enorme e c'è carenza di personale. Lo ha ammesso la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, durante l'audizione delle Commissioni riunite di Ambiente e Trasporti della Camera. La discussione dell'audizione è stata sul Recovery Plan. A un certo punto, la ministra è stata interpellata su come fare fronte all'enorme mole di lavoro che li aspetta di fronte alla gran quantità di progetti che si dovranno gestire.

Nello specifico, De Micheli, sulla questione del personale tecnico, ha detto di «essere d'accordo su tale carenza di organico sia con riferimento alla condizione anche degli uffici territoriali del ministero delle infrastrutture e dei trasporti ma perché è del tutto evidente che anche negli enti locali oltre che nelle direzioni che dipendono da amministrazioni nazionali c'è un problema di personale tecnico molto evidente. Ha ricordato che sono state assunte 100 unità con il concorso di 3 anni fa mandate alle motorizzazioni ma il fabbisogno sia sulle motorizzazioni che sui provveditorati nei territori è almeno 5-6 volte superiore».

De Micheli ha inoltre detto di aver chiesto, «nel concorso previsto della funzione pubblica, di poter avere ingegneri architetti e geometri poiché il rischio che si potrà correre è di trovarci in sotto dimensionamento delle risorse umane rispetto alla progettualità alla quale bisogna dar seguito entro tempi certi».

Tag: lavoro