|
napoli 2
18 gennaio 2022, Aggiornato alle 18,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Portuali e autotrasporto. Le misure "marittime" del Sostegni bis

Il decreto approvato dal Consiglio dei ministri esonera l'autotrasporto dal contributo 2021 all'ART, ristora i portuali di Cagliari e Catania e rilancia l'area del ponte San Giorgio di Genova

Mario Draghi, presidente del Consiglio (European Central Bank/Flickr)

Autotrasporto, aiuti economici ai portuali di Cagliari e Catania, finanziamenti per il quartiere Sampierdarena di Genova. Sono le tre principali novità per la portualità contenute nel decreto "Sostegni bis", approvato giovedì dal Consiglio dei ministri, una manovra da circa 40 miliardi di euro: 17 per le imprese e le partite IVA, 9 per gli aiuti al credito, 4 per i lavoratori.

Portuali di Cagliari e Catania
Sono stanziati per il 2021 sostegni al reddito per 191 portuali di Cagliari e 90 di Catania. 

Autotrasporto
Esonero al versamento del contributo 2021 per l'Autorità di Regolazione dei Trasporti, come richiesto ogni anno dalla categoria.

Genova
35 milioni al Comune di Genova per la rigenerazione urbana dell'area del ponte San Giorgio, parte dei quali serviranno a realizzare un parco.

A queste misure strettamente legate alla portualità, si aggiungono 800 milioni per le aziende di trasporto pubblico locale, 20 milioni di voucher per gli spostamenti coi taxi o con NCC destinati ai disabili. Inoltre, la messa in sicurezza delle gallerie in funzione antincendio, per adeguarle alla direttiva europea 2004/54: Anas e le aziende concessionarie dovranno consegnare al governo un cronoprogramma da completare entro il 2025. Infine, proroga al 31 dicembre 2023 al commissariamento della gestione del sistema idrico del Gran Sasso, che sarebbe scaduto quest'anno.

-
credito immagine in alto