|
adsp napoli 1
22 aprile 2024, Aggiornato alle 16,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porto di Vado Ligure, 10 milioni per potenziare l'agroalimentare

Il ministero dell'Agricoltura finanzia a fondo perduto una serie di progetti per automatizzare maggiormente il parco ferroviario

Il porto di Vado Ligure

Il ministero dell'Agricoltura ha approvato un finanziamento a fondo perduto di 9,5 milioni di euro per il porto di Vado Ligure. Serviranno, spiega l'autorità di sistema portuale in una nota, a potenziare la logistica agroalimentare, all'interno di un piano progettuale che prevede principalmente due interventi: di automazione del parco ferroviario nel bacino portuale e di sviluppo dell'infrastruttura digitale nel varco Faro. Inoltre, verrà realizzato un secondo varco stradale automatizzato per l'accesso in porto.

Sono interventi orientati all'ottimizzazione del flusso dei treni, implementando tecnologie informatiche che velocizzano gli scambi. Tra questi, verrà installato un sistema di tracciamento dei container per velocizzare i controlli.

Gli interventi finanziati dal ministero dell'Agricoltura si inseriscono all'interno di una più ampia programmazione portuale che include la nuova piattaforma multipurpose di Vado Gateway, il potenziamento del reefer terminal, lo sviluppo dell'infrastruttura retroportuale e una serie di investimenti privati come l'ampliamento del silos caffè del gruppo Pacorini, i nuovi magazzini refrigerati Frigo Genova e Il punto logistico di interscambio alimentare VIO.

Il sistema portuale e logistico di Vado Ligure svolge un ruolo fondamentale nelle logistica ortofrutticola e dell'industria alimentare per il nord Italia.