|
napoli 2
28 ottobre 2020, Aggiornato alle 21,53
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture - Logistica

Porto di Trieste, treni merci anche in salita lungo la Transalpina

L'obiettivo di Adriafer (controllata AdSP) è di far viaggiare 14 convogli a settimana


È adesso operativa anche nella tratta in salita la vecchia liea ferroviaria Transalpina, riattivata per il traffico merci durante l'emergenza Covid. Il percorso realizzato in epoca asburgica è utilizzato in particolare al servizio del porto di Trieste, tenuto conto dei lavori in corso da parte di Rfi lungo la linea costiera. 

L'Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico orientale informa che sono stati effettuati i primi treni da Campo Marzio a Villa Opicina in doppia trazione, per stabilire il volume rimorchiabile dei convogli in salita. Da marzo Rfi ha restituito all'esercizio delle imprese ferroviarie la storica linea nella tratta da Villa Opicina a Trieste Campo Marzio e viceversa, lungo un percorso di 14 chilometri, con inoltro dei treni via Rozzol. Adriafer, società controllata integralmente dall'Authority, che sta svolgendo il servizio di trazione dei treni merci lungo la tratta, ne ha già effettuati una ventina in discesa. 

"Il nostro obiettivo – ha dichiarato l'amministratore unico di Adriafer, Giuseppe Casini - è di fare 14 treni a settimana sulla Transalpina per agevolare il resto del traffico merci e viaggiatori sulla linea costiera a causa delle limitazioni presenti fino al 21 agosto, per i lavori in corso di Rfi lungo la Trieste-Monfalcone. Successivamente prevediamo di continuare a utilizzarla, anche se in maniera più marginale, per i traffici in entrata da Villa Opicina al porto".
 

Tag: porti - ferrovie