|
adsp napoli 1
24 giugno 2024, Aggiornato alle 19,40
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

Porto di Napoli, Salvini visita la stazione marittima del molo Beverello

Accolto dall'Adsp, sopralluogo tecnico del ministro delle Infrastrutture. Presenti anche De Luca e Manfredi. Salvini: "Tornerò quest'estate come turista"

Da sinistra, il presidente dell'Adsp campana, Andrea Annunziata; il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini; e il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi

Sopralluogo tecnico oggi nel Porto di Napoli per il vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, che ha visitato la nuova Stazione Marittima del Molo Beverello, recentemente ultimata e prossima all'apertura.

Accolto dal Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale (AdSP) del Mar Tirreno Centrale, Andrea Annunziata, e dal Segretario Generale, Giuseppe Grimaldi, il sopralluogo ha visto anche la presenza delle principali istituzioni locali, tra cui il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.

Salvini ha visitato il nuovo edificio della Stazione Marittima del Molo Beverello, una moderna struttura recentemente ultimata e affidata in gestione, in via provvisoria, a una cordata di armatori locali. Un tour di circa un'ora nel corso del quale Annunziata ha potuto mostrare a Salvini l'importante funzionalità di questa struttura che si trova nel cuore della città di Napoli, tra il "Mascalzone Latino", il Molo San Vincenzo e la Stazione Marittima delle crociere, oggetto di una profonda riqualificazione con la costruzione di un moderno e ampio edificio che ha sostituito una serie di prefabbricati per le biglietterie e l'accoglienza. Un'area di transito, sbarco e imbarco di circa 4 milioni di persone l'anno in visita alle isole del Golfo di Napoli. Tra l'altro il 2023 per il porto di Napoli è stato l'anno del record di passeggeri movimentati, pari a circa 10 milioni tra traghetti, aliscafi e crociere.

Fatta di cemento e vetro, inglobando al suo interno un antico molo borbonico, la nuova Stazione Marittima del Beverello è estesa complessivamente per 2,400 metri quadri. Dentro biglietterie, infopoint, ristori e servizi di accoglienza per i passeggeri. È collegata al piazzale Angioino, luogo di sbarco e imbarco dei crocieristi, a sua volta collegato tramite un sottopassaggio a Piazza Municipio e alle stazioni della metropolitana.

Nel corso dell'evento il gruppo in visita è salito anche sulla passeggiata della Stazione, una copertura esterna sul tetto dell'edificio con vista sul Porto e Piazza Municipio. Da lì Annunziata ha avuto modo di mostrare a Salvini il funzionamento di quest'area logisticamente strategica.

«Turismo, apertura del porto alla città, comfort, logistica dei passeggeri, sicurezza dell'area e rispetto dell'ambiente. La nuova Stazione Marittima del Molo Beverello è tutte queste cose, un piccolo gioiello che darà finalmente respiro a un'area strategica per il Porto e la città di Napoli», commenta Annunziata. «L'affidamento in gestione – conclude - è stato recentemente aggiudicato. Stiamo definendo una serie di adempimenti formali conseguenti a una gara così importante. Siamo fiduciosi per un'apertura della struttura in tempi brevi».

«Seguo da tempo questo splendido progetto», commenta Salvini, «entro giugno i primi napoletani e i primi turisti potranno entrare in questo straordinario nuovo molo con bar, servizi igienici, aria condizionata, una copertura-terrazza e un collegamento diretto con la metropolitana, portando ancora più turismo e quindi ancora più lavoro per Napoli. Al di là di questi 23 milioni di euro [il costo della nuova Stazione Marittima del Beverello, ndr], stiamo investendo miliardi di euro in Campania su infrastrutture, porti, aeroporti e sull'alta velocità Napoli-Bari, tutte cose che miglioreranno la vita dei cittadini e genereranno più ricchezza. Ritornerò qui tra giugno e luglio, non da ministro ma da turista, per verificare quanto sia cambiata la vita dei napoletani».

Tag: napoli