|
napoli 2
27 novembre 2020, Aggiornato alle 19,26
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porto di Livorno digitalizza i trasporti eccezionali

Da gennaio l'accesso al transito sarà autorizzato solo sul sito dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Settentrionale


A partire da gennaio le procedure relative alla gestione del transito dei trasporti eccezionali nel porto di Livorno saranno completamente digitalizzate. A darne l'annuncio è stato lunedì il segretario generale dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Settentrionale, Massimo Provinciali, durante la riunione del Comitato di gestione.

Il progetto è stato messo a punto nei giorni scorsi e consentirà agli autotrasportatori di richiedere l'autorizzazione e l'accesso al transito in porto in via esclusivamente digitale. Si tratta di un'innovazione di non poco conto per gli autotrasportatori che potranno richiedere tutti i permessi di transito con pochi clic, verificando anche lo stato di avanzamento della richiesta. Per farlo basterà accedere il portale dell'ente.

Il servizio, che verrà esteso anche a Piombino e agli altri porti del sistema portuale, è un nuovo importante tassello di un processo di digitalizzazione amministrativa che per il 2020 avrà come traguardo la realizzazione completa dello "sportello unico amministrativo", previsto dall'art.15 bis della legge 84/94, e che diventerà il canale unico verso cui far confluire tutte le istanze di parte rivolte all'autorità portuale toscana.

«D'ora in poi l'unica modalità accettata dall'Autorità di sistema portuale per le richieste di autorizzazione ai transiti eccezionali sarà quella telematica attraverso il nuovo portale dell'ente», ha detto Provinciali, sottolineando il «primo importante passo verso la realizzazione dello sportello unico amministrativo; una iniziativa, questa, di cui sono particolarmente orgoglioso perché portata avanti esclusivamente con risorse professionali interne, che ringrazio per aver mostrato il necessario spirito teso all'innovazione e alla collaborazione. Nel 2020 proseguiremo la transizione verso la modalità digitale implementando una serie di servizi on line diretti all'utenza».

L'authority del Tirreno settentrionale è stata peraltro una delle prime Autorità portuali italiane ad aver nominato il responsabile per la transizione al digitale con un ufficio dedito a questo obiettivo, in linea con le disposizioni della "agenda digitale italiana".