|
napoli 2
28 luglio 2021, Aggiornato alle 16,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto di La Spezia, iniziati lavori nuova caserma Vigili del Fuoco

Un fabbricato su Calata Malaspina che permetterà di recuperare più spazio sul molo Garibaldi, dove si trova l'attuale caserma. Sarà pronta tra un anno e mezzo

Un render della prossima stazione dei Vigili del Fuoco nel porto di La Spezia

Nel giro di un anno e mezzo - salvo intoppi di cantiere - i Vigili del Fuoco potranno usufruire di una nuova caserma nel porto di La Spezia che sostituirà la vecchia sede sul molo Garibaldi. Sono infatti iniziati i lavori per realizzare un fabbricato su due livelli con accesso alla banchina in Calata Malaspina, all'interno del primo bacino portuale dello scalo ligure.

Il nuovo edificio avrà una superficie coperta di 587,21 metri quadri e sarà costituito da due corpi indipendenti in cui saranno ospitate varie attività e servizi. Al piano terra ci sarà un'autorimessa, il deposito materiale nautico, l'equipaggiamento, il locale lavaggio/deposito mute, il magazzino, il locale ricarica bombole, e la centrale termica oltre ai servizi. Al piano rialzato l'atrio, la sala operativa, la sala mensa, la cucina la dispensa lo spogliatoio, i servizi igienici e la sala lavastoviglie.

Le funzioni e l'organizzazione degli spazi interni all'edificio sono il frutto di un confronto tecnico con i Vigili del Fuoco che si è svolto nella fase di progettazione. Lo spostamento di sede consentirà di recuperare gli spazi occupati dall'attuale caserma sul molo Garibaldi e destinarli ad altri scopi, in attuazione di un processo di riorganizzazione e razionalizzazione delle funzioni portuali avviato dall'Autorità di sistema portuale.

L'importo contrattuale è di 1,79 milioni di euro, pari a un ribasso del 24,37 per cento sul prezzo a base d'asta, a cui si aggiungono gli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso, pari a circa 96 mila euro. L'impresa appaltatrice è la società I.Tec., con sede legale a Villa del Conte, in provincia di Padova. Il responsabile unico del procedimento è Alberto Corona, il direttore dei lavori Fabrizio Simonelli, entrambi ingegneri.

Tag: la spezia