|
adsp napoli 1
17 maggio 2022, Aggiornato alle 08,51
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Porto di Gioia Tauro, nel 2021 riscossi il 90 per cento dei canoni

Il Comitato di gestione ha approvato il bilancio consuntivo

Il porto di Gioia Tauro

Con il parere favorevole dei revisori dei conti, il Comitato di gestione dell'autorità di sistema portuale che fa capo a Gioia Tauro ha approvato il bilancio consuntivo 2021. 

Ciò che emerge è, nel rispetto dei limiti di spesa, la riscossione di circa il 90 per cento dei canoni demaniali e il pagamento delle fatture con sei giorni di anticipo, quest'ultimo «quale segno di attenzione verso i propri fornitori, soprattutto in questo periodo di crisi economica generata dalla pandemia», si legge in una nota dell'autorità portuale.

L'avanzo di amministrazione è di oltre 133 milioni di euro. Si tratta di somme in parte già vincolate alla valorizzazione infrastrutturale degli scali portuali che ricadono nella circoscrizione ovvero Gioia Tauro, Corigliano Calabro, Crotone e Vibo Valentia. A scopo prudenziale, sono stati vincolati 15 milioni a copertura di eventuali contenziosi. L'ammontare delle entrate, accertate nel corso del 2021, ammonta ad oltre 24 milioni a fronte dei 22,5 milioni destinati alle uscite. Sono stati, complessivamente, riscossi 26 milioni, mentre i pagamenti effettuati hanno avuto una consistenza di 21 milioni. Il fondo cassa al 31 dicembre 2021 è di circa 155 milioni. «Si tratta di somme liquide importanti, che hanno una chiara destinazione d'uso e sono disponibili per finanziare ulteriori opere infrastrutturali», commenta la nota. Una gestione contraddistinta in questi ultimi anni dall'abbattimento delle tasse di ancoraggio da rimborsare alle compagnie di navigazione, per sostenere la competitività dei propri porti.