|
napoli 2
10 agosto 2020, Aggiornato alle 19,36
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porti della Campania, a giugno un cambio di passo

L'ultimo mese a visto ritornare il traffico energetico e rotabili ai livelli pre-lockdown. Crociere ancora ferme. Traffico semestrale segna un meno 10 per cento

Rotabili in imbarco e sbarco nel porto di Napoli (Adsp Tirreno Centrale)

Traffico rotabili in vigorosa crescita, in ripresa quello passeggeri e quello container, mentre le crociere, ancora ferme, sono a zero. Si possono riassumere in questi termini l'ultimo mese di traffico del sistema portuale della Campania, formato dai porti di Napoli e Salerno e amministrato dall'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale, guidata da Pietro Spirito. Dalla fine graduale del lockdown, il 22 maggio, le attività sono riprese, anche se la frammentaria situazione di mercato non permette di fare previsioni affidabili. A giugno anche il traffico energetico segna un cambio di passo. Vediamo nel dettaglio l'andamento di questo mese.

Rotabili
Dopo essere sceso, tra marzo e aprile, sotto le 800 mila tonnellate movimentate, a partire da maggio il ro-ro è risalito velocemente fino a oltre un milione di tonnellate movimentate a giugno.

Container
Hanno subito una flessione inferiore e non sono mai scesi sotto gli 80 mila TEU movimentati.

Crociere
È il dato più rilevante e non c'è molto da dire: da marzo, proprio il periodo di inizio della stagione crocieristica, con il picco tra luglio e agosto, non ci sono né navi né passeggeri.

Passeggeri
Il movimento generale dei passeggeri di cabotaggio è in crescita. Non potrà allinearsi al ritmo dell'anno scorso, fino a raggiungere gli oltre 1,3 milioni di passeggeri di agosto 2019, ma attualmente è ritornato ai livelli di febbraio, intorno ai 300 mila passeggeri mensili.

Passando al semestre, il traffico perde complessivamente il 10,7 per cento, pari a 16,4 milioni di tonnellate, circa 1,8 milioni di tonnellate in meno rispetto al primo semestre 2019. Le rinfuse liquide sono calate del 12,7 per cento, quelle solide dello 0,8 per cento, i container del 5,2 per cento (545,663 TEU), i passeggeri locali del 68 per cento (3,3 milioni), le crociere del 100 per cento: dall'inizio dell'anno sono stati movimentati 515,748 passeggeri.

Energia
Il traffico di gas naturale liquefatto è in ripresa. Dopo il -18,4, -51,4 e -51,4 per cento di marzo, aprile e maggio, a giugno il calo è solo del 3 per cento, raggiungendo quasi i livelli di marzo.

Container: Napoli e Salerno
A Napoli è calato del 4,4 per cento, pari a 323,245 TEU, mentre a Salerno del 6,4 per cento, pari a 194,029 TEU.

Per maggiori dettagli si rimanda ai dati dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale.

-
credito immagine in alto