|
napoli 2
26 ottobre 2021, Aggiornato alle 22,04
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

PNRR, Rossi (Assoporti): "Avanti con le infrastrutture"

L'associazione sottolinea l'importanza dei tre miliardi di euro previsti per la portualità dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

Daniele Rossi, presidente di Assoporti

L'associazione dei porti italiani, Assoporti, accoglie con favore l'ultima bozza del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) che andrà in Parlamento, dove sono stati inseriti diversi investimenti per il settore portuale. Nello specifico, la parte inerente gli stanziamenti per la sostenibilità ambientale nei porti. 

Le indicazioni del PNRR per i porti sono una miriade. Si va dallo sviluppo dell'accessibilità marittima e della resilienza delle infrastrutture portuali ai cambiamenti climatici, agli interventi per l'aumento selettivo della capacità portuale e per l'ultimo e il penultimo miglio stradale e ferroviario, l'efficientamento energetico, l'elettrificazione delle banchine e la generale sostenibilità ambientale dei porti. Per tutte queste iniziative sono previsti 3 miliardi di euro, come proposto dal ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

«Il nostro ringraziamento va al ministro Enrico Giovannini e alla sua struttura per l'ottimo lavoro svolto», commenta il presidente di Assoporti, Daniele Rossi. «Siamo stati sentiti nelle scorse settimane e prendiamo atto che le infrastrutture portuali sono state inserite nella programmazione. Ricordo ancora una volta che il settore portuale ha svolto un ruolo cruciale nel periodo dell'emergenza sanitaria per assicurare l'approvvigionamento dei beni essenziali per il Paese. Per tale motivo è necessario che sia tenuto nella giusta considerazione. Adesso, andiamo avanti con le riforme di alcune norme per la realizzazione delle opere infrastrutturali».

Tag: economia