|
adsp napoli 1
29 novembre 2022, Aggiornato alle 18,32
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

PNRR, accordo porti di Bari-Guardia di Finanza per prevenire gli illeciti

Un monitoraggio contro le frodi e l'infiltrazione della criminalità organizzata per il rilancio degli investimenti pubblici


Guardia di Finanza e l'Autorità portuale dei porti di Bari, Barletta, Brindisi, Manfredonia e Monopoli hanno firmato un protocollo d'intesa per la corretta gestione dei finanziamenti scaturenti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). L'accordo è stato sottoscritto oggi presso gli uffici dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale, tra il presidente Ugo Patroni Griffi e il comandante regionale della Guardia di Finanza Puglia, Francesco Mattana.

L'accordo sottoscritto risponde all'obiettivo di garantire un adeguato ed incisivo presidio di legalità a tutela dell'impiego delle ingenti risorse finanziarie che l'Unione europea ha messo a disposizione con il programma Next Generation Ue, per il rilancio degli investimenti pubblici e privati, all'indomani della crisi pandemica. Prevede sostanzialmente il controllo dei fondi per evitare illeciti, frodi e infiltrazione delle organizzazioni criminali. In particolare sarà implementato un flusso informativo a favore della Guardia di finanza, quale forza di polizia economico-finanziaria specializzata nella tutela della spesa pubblica nazionale e dell'Unione europea, rafforzando così il sistema di monitoraggio e di vigilanza sull'esecuzione delle opere pubbliche o di servizi connessi.

«Con il comando regionale della Guardia di Finanza – spiega Patroni Griffi - abbiamo redatto un accordo per indicare e codificare una comune linea d'azione virtuosa, tesa a prevenire eventuali tentativi di frode, irregolarità e indebiti utilizzi Piano. L'ingente mole di risorse finanziarie allocata sul PNRR e le contestuali semplificazioni amministrative previste potrebbero, infatti, favorire tentativi di frode. Nel Protocollo, circoscriviamo l'ambito della collaborazione, individuiamo i referenti, stabiliamo le modalità esecutive della collaborazione e del trattamento dei dati personali e istituiamo una cabina di regia tesa ad  agevolare il flusso informativo. Il PNRR è nato per riparare i danni economici e sociali della crisi pandemica, contribuire ad affrontare le debolezze strutturali dell'economia italiana e gestire la transizione ecologica, è necessario che tale opportunità, storica per il nostro Paese, non diventi, invece, un facile bottino che vada ad arricchire le sacche criminali».

Tag: bari