|
napoli 2
29 maggio 2020, Aggiornato alle 16,16
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Logistica

Nuovo bando per i servizi passeggeri di Olbia

Gara telematica europea da 6,45 milioni di euro, dopo uno stop per via del lockdown. Deiana: "Porte aperte alle finanze di progetto"

Il porto di Olbia

Con la firma del decreto autorizzativo del presidente dell'Autorità di sistema portuale della Sardegna, Massimo Deiana, questa mattina è stata avviata la nuova gara per l'affidamento dei servizi ai passeggeri nel porto di Olbia. Una procedura telematica aperta, caricata sulla homepage dell'authority, per i servizi che consentono la piena operatività dello scalo dell'Isola Bianca, anche al termine dell'affidamento temporaneo aggiudicato a Sinergest, Turmo Travel e Sviluppo Performance Strategie. Scelta, questa di caricarla apertamente online, dettata anche dall'esigenza di sopperire all'inevitabile allungamento dei tempi dopo il decreto legge del 17 marzo, che ha interessato tutti i procedimenti pendenti al 23 febbraio, tra i quali anche quelli di valutazione dei project financing per i servizi passeggeri del porto di Olbia.

Il valore complessivo stimato dell'appalto, della durata di due anni più uno, sarà pari a poco più di 6,45 milioni di euro, da assoggettare a ribasso di gara, pari a circa 2 milioni l'anno. Così come per la gara precedente, già avviata a dicembre ma interrotta per la pandemia, è prevista l'applicazione della clausola sociale, ed inciderà, nella valutazione complessiva, la qualità del piano di assorbimento dei lavoratori alle dipendenze dell'operatore uscente, la cura al passeggero con mobilità ridotta e l'introduzione di un monitoraggio della qualità del servizio che dovrà essere resa all'Autorità di sistema portuale.

Così come già disposto dalla prima gara, a dicembre, anche la nuova procedura prevede una suddivisione in tre lotti: 
1. servizio di accoglimento, ricezione, smistamento ed instradamento dei veicoli che transitano, sia in arrivo che in partenza, dal porto;
2. trasporto su navetta dalla stazione marittima alla nave e viceversa;
3. attività di info point, deposito bagagli, assistenza ai passeggeri all'interno della stazione marittima.

Considerato, infine, l'importo della gara, superiore alla soglia comunitaria, e in ottemperanza alla vigente normativa sugli appalti pubblici, il nuovo bando sarà rivolto a tutti gli operatori economici comunitari, con scadenza alle ore 12 del 3 giugno.

«Come già anticipato pubblicamente - Deiana – con il nuovo bando di gara europeo metteremo in sicurezza l'operatività dello scalo per i prossimi anni, introducendo pian piano innovazioni e miglioramenti nella qualità dei servizi offerti. Nel contempo, teniamo la porta aperta alle proposte di finanza di progetto e, nonostante la situazione difficile, continuiamo a lavorare in previsione della definitiva ripartenza dei traffici, con quei volumi, si spera, che hanno portato i porti di sistema in cima alla classifica nazionale».