|
napoli 2
09 luglio 2020, Aggiornato alle 13,32
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Noli, import Usa e meno disarmo, il container si riprende

Msc aumenta i noli dal Mediterraneo agli States, Maersk dal Nord America all'Europa. Secondo Axs Alphaliner nell'ultimo semestre le portacontainer ritornate in mare sono pari a un milione di teu


Le attività container  registrano una leggera ripresa. La conferma arriva sul fronte dell'import/export con gli Stati Uniti e sul numero delle portacontainer in disarmo. 
Le prime due compagnie marittime mondiali, Maersk Line ed Msc dal prossimo 1° luglio introdurranno un General Rate Increase. Msc per tutte le spedizioni dal Mediterraneo (Italia, Spagna, Francia meridionale e Portogallo) agli Usa, Maersk per le spedizioni eastbound e westbound tra gli Usa/Canada e l'Europa, il Mediterraneo e il Mar Nero. Per la compagnia con sede legale a Ginevra l'aumento sarà pari a 300 dollari per container da 20' e a 400 dollari per container da 40', mentre per la compagnia danese saranno pari a 400 dollari per container da 20' e a 500 dollari per container da 40' (dry e reefer).
La conferma della ripresa soprattutto delle importazioni verso gli Usa arriva dal rapporto mensile Global Port Tracker elaborato dalla National Retail Federation (Nrf) Hackett Associates, secondo la quale le importazioni in container degli Stati Uniti saliranno a maggio del 10% e a giugno del 17% grazie all'effetto combinato di una certa ripresa dei consumi e della chiusura degli inventari. Nel mese di marzo, l'ultimo per il quale sono disponibili i dati consuntivi, l'import è stato di 1,07 milioni di teu, il 7% in più rispetto a febbraio 2010 ed il 12% in più rispetto al marzo 2009. Si è trattato del quarto mese consecutivo di incremento mensile su base annua, dopo 28 mesi di declino. La stima per aprile 2010 è di 1,11 milioni di teu (+12 rispetto allo scorso anno), per maggio di 1,14 milioni di teu (+10%), mentre a giugno si dovrebbe salire 1,19 milioni di teu (+17%), luglio 1,25 milioni (+13%), agosto 1,32 milioni (+14%) e settembre 1,35 milioni (+19%). Per tutto il 2010 l'aspettativa è per 6,6 milioni di teu (+12%) all'import. Lo scorso anno le importazioni furono di 12,7 milioni di teu, il 17% in meno rispetto ai 15,2 milioni di teu del 2008 ed il livello più basso dai 12,5 milioni di teu ottenuti nel 2003.
Buone notizie anche dalle portacontainer in disarmo. Axs Alphaliner segnala che le unità inattive da più di un mese sono scese ai livelli più bassi da un anno e mezzo a questa parte. Negli ultimi sei mesi sono state rimesse in servizio navi per una capacità complessiva di quasi 1 milione di teu. La flotta inattiva è costituita attualmente da navi per una capacità di poco più di mezzo milione di teu. Con il prossimo arrivo della ‘peak season' è probabile che rientrino in servizio la maggior parte delle unità disponibili. Uno degli elementi che ha determinato la ripresa della domanda è stata l'applicazione a ben 88 rotte principali dello "slow steaming", che ha assorbito circa 550.000 teu di capacità addizionale.