|
napoli 2
14 novembre 2019, Aggiornato alle 17,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture - Logistica

Nel 2021 La Spezia raddoppierà i corridoi Ten-T

Oltre a quello scandinavo-mediterraneo (nord-sud), entrerà nella rete transeuropea mediterranea (est-ovest) aumentando le possibilità di finanziamento

Iveta Radičová

Nel 2021 il porto di La Spezia sarà incluso in un secondo corridoio delle Ten-T, le reti transeuropee di trasporto, quello mediterraneo (Est-Ovest). Lo ha annunciato Iveta Radičová, coordinatrice Ue per il Corridoio Mediterraneo, nel corso del BILOG, la fiera della logistica organizzata dall'Autorità di sistema portuale della Liguria orientale, con il supporto organizzativo della Camera di Commercio Riviere di Liguria, Blue Hub, Circle e il patrocinio del comune di Piacenza. Sette sessioni in programma tra oggi e domani, tra cui quella dedicata al futuro del settore marittimo e navale del 2030 - moderata da Umberto Masucci, presidente dell'International Propeller Club -; quella sulla cyber sicurezza; la conferenza di DG MARE e una sull'ultimo miglio ferroviario e la logistica elettronica.

«Nel 2021 il mio corridoio sarà il vostro», ha detto Radičová. Ciò significa che La Spezia e il suo porto entreranno nel corridoio Est-Ovest a pieno titolo, con le conseguenti maggiori opportunità di finanziamento, e il raddoppio della connettività dello scalo che già è incluso nel Corridoio scandinavo-mediterraneo (Nord-Sud).

Un nuovo step per il porto di La Spezia che, secondo la presidente del sistema portuale, Carla Roncallo, diventa «un punto di partenza per ampliare i ragionamenti a livello nazionale ed europeo sui temi che ci interessano e sui quali dobbiamo confrontarci». Per il sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, «la nostra regione ha porti strategici ma è indubbio che è fondamentale lavorare anche con i porti liguri come quello della Spezia, naturale sbocco a mare del nostro territorio che vanta 11 mila addetti nella logistica, comparto che genera un fatturato di oltre un miliardo di euro». Per quanto riguarda il raddoppio della linea Pontremolese, il governatore della Liguria, Giovanni Toti, ha sottolineato che si tratta di un'infrastruttura fondamentale che non può più attendere, come rimarcato anche dal sindaco di La Spezia,  Pierluigi Peracchini.

La Liguria, sottolinea Toti, quest'anno ha «segnato un record quanto riguarda il traffico di contenitori. Crescono le autostrade del mare  e i traghetti che trasportano semirimorchi. Crescono i traghetti passeggeri e le crociere in tutti e tre i nostri principali scali.  A questo punto serve un contraltare di infrastrutture terrestri e ferroviarie su cui aspettiamo ancora risposte convincenti dal governo, per non fare affondare la crescita dei nostri porti. E, tra le opere necessarie, c'è anche il raddoppio della Pontremolese».

Tag: la spezia - ten-t