|
Porto di Napoli
20 novembre 2018, Aggiornato alle 17,16
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Nel 2017 Genova perde 100 mila passeggeri

Traffico complessivo scende a 3 milioni di unità. Crocieristi sotto il milione. Stabile traffico rotabile con cali verso Sardegna e Spagna


Se nei container il record è storico, lo stesso non si può dire dei passeggeri. Nel 2017 il porto di Genova ne ha persi circa 100 mila, per la maggior parte crocieristi. Il dato generale vede un totale di 3.003.652 passeggeri, contro i 3.110.432 del 2016 (-106 mila, -3,4%). I crocieristi sono scesi da 1.017.368 del 2016 a 925.188 dell'anno appena passato (-92.180, -9%). Infine, praticamente invariato è stato il movimento del traffico di cabotaggio, passato da 2.093.064 del 2016 a 2.078.464 del 2017 (-14.600 unità, -0,7%).

Rotabili
Cresce di poco il traffico rotabile che ha movimentato 1,8 milioni di metri lineari di carico (+0,3%), circa 5 mila in più. Il traffico delle auto è diminuito del 3,9 per cento a 724 mila unità mentre quello delle moto è salito del 5 per cento a 52 mila unità. Verso la Sardegna sono andati persi 11 mila metri lineari di traffico mentre verso la Spagna 38 mila. Sicilia, Malta e Corsica crescono invece di 26,500, 21,700 e 5,200 metri lineari.

Previsioni in ripresa
La società Stazioni Marittime prevede per quest'anno una ripresa del traffico traghetti del 3 per cento mentre per quello crocieristico la risalita sopra la soglia del milione di unità. Sarà sempre Msc Crociere il maggiore apprortatore di quest'ultima tipologia di traffico con 950 mila passeggeri in 187 scali (su 220 prefissati). Segue Princess Cruises con 12 scali e 30 mila unità.
Cabotaggio
Andando nello specifico, cresce il traffico verso Sicilia (+32 mila passeggeri), Corsica (+16 mila) e Nord Africa (+19 mila), mentre cala quello verso la Sardegna (-78 mila).