|
adsp napoli 1
16 maggio 2022, Aggiornato alle 16,47
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Logistica

Nave giapponese in Australia per la prima spedizione di idrogeno al mondo

L'operazione sviluppata nell'ambito del progetto pilota Hydrogen Energy Supply Chain

La nave giapponese Suiso Frontier

La nave giapponese Suiso Frontier è approdata a Victoria, in Australia, per effettuare uno speciale carico di idrogeno liquefatto e prepararsi alla prima spedizione di questo tipo al mondo nell'ambito del progetto pilota nipponico Hydrogen Energy Supply Chain (Hesc). La nave, che è di 7.800 tonnellate lorde o 2.200 dwt, è gestita da un equipaggio appositamente addestrato di 25 persone. Utilizza la propulsione diesel-elettrica che produce una velocità massima di 13 nodi. 

L'idrogeno puro al 99,999% è stato prodotto dal carbone e dalla biomassa della Latrobe Valley tramite gassificazione, trasportato su camion per circa 80 miglia fino al porto di Hastings, raffreddato a meno 253 gradi Celsius e successivamente liquefatto a meno di 800 volte il suo volume gassoso per creare l'idrogeno liquefatto. Il progetto pilota può produrre fino a 70 kg al giorno di idrogeno attraverso un processo che fa reagire il carbone con ossigeno e vapore ad alta temperatura e pressione.

L'intento di Hesc è quello di produrre idrogeno attraverso questo processo di estrazione catturando e immagazzinando Co2 tramite il progetto CarbonNet. L'obiettivo della partnership nippo-australiana è raggiungere una fase commerciale in cui vengono prodotte 225 mila tonnellate di idrogeno liquefatto. Secondo Hesc, nella fase commerciale il progetto contribuirà a ridurre le emissioni globali di Co2 di circa 1,8 milioni di tonnellate all'anno, fornendo al contempo preziose infrastrutture per altri progetti di idrogeno nella regione.
 

Tag: idrogeno