|
adsp napoli 1
10 agosto 2022, Aggiornato alle 19,39
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Napoli-Pompei-Salerno, revocati limiti per i mezzi pesanti

L'ultimo tavolo della prefettura di Salerno ha deciso la revoca dei dispositivi di traffico in vigore dal primo luglio tra gli svincoli di Cava de' Tirreni e Salerno Centro


Si riducono le limitazioni di traffico per i mezzi pesanti sulla Napoli-Pompei-Salerno, tratto di autostrada A3 che da qualche giorno non vede più i presidi fissi per filtrare i mezzi sopra le 7,5 tonnellate. Lo ha deciso il tavolo permanente istituito dal prefetto di Salerno, Francesco Russo.

Sulla "Napoli-Pompei-Salerno" dal 7 luglio era in vigore il divieto di circolazione per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate tra gli svincoli di Cava de' Tirreni e Salerno Centro, in entrambe le direzioni di marcia. I dati di monitoraggio analizzati durante l'ultima riunione prefettizia - a cui hanno partecipato, tra gli altri, la Fai-Conftrasporto, i tecnici del CUGRI, la società concessionaria autostradale SIS-SPN e l'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale - hanno evidenziato l'assenza di criticità con i lavori su quel tratto autostradale. È stato quindi deciso di revocare il dispositivo di viabilità predisposto dal provvedimento prefettizio del primo luglio scorso, eliminando i due presidi fissi previsti per effettuare filtraggio e controllo dei mezzi pesanti, a partire dalle ore 22 del 29 luglio.

Infine, i tecnici di SIS-SPN hanno evidenziato la necessità di veicolare il transito di mezzi con peso fino a 40 tonnellate su una sola corsia per ogni carreggiata da Vietri sul Mare a Salerno e viceversa, attraverso la predisposizione di apposita ordinanza che seguirà il provvedimento di revoca adottato dal prefetto Russo.