|
napoli 2
21 settembre 2020, Aggiornato alle 18,35
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Napoli, il 13 gennaio la prima riunione del Comitato di gestione

C'è la scelta del segretario generale tra gli ordini del giorno dell'organo decisionale dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno centrale (Napoli, Salerno, Castellammare) che ha anche deciso i suoi componenti


È stato programmato per venerdì 13 gennaio l'insediamento del Comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale (AdSP) del Tirreno centrale. All'ordine del giorno della prima seduta la nomina del segretario generale, il bilancio di previsione 2017, l'assetto dell'organigramma, l'illustrazione e inizio del confronto sul nuovo piano operativo.

Il Comitato, che affiancherà il presidente Pietro Spirito, è stato formato a seguito delle designazioni dei suoi componenti da parte del presidente della Giunta Regionale della Campania, del sindaco della Città Metropolitana di Napoli, del sindaco del Comune di Salerno e dal comandante della Capitaneria di Porto. Sulla base delle direttive della legge di riforma dei porti (DL 4 agosto 2016 n.169), sono componenti del Comitato i designati, per la Regione Campania Luigi Iavaroneper la Città Metropolitana Umberto Masucci, per il Comune di Salerno Gaetano Criscuolo, per la Capitaneria di Porto di Napoli Arturo Faraone.

«Le istituzioni - commenta Spirito - hanno rispettato i tempi di nomina dei loro rappresentanti. Si tratta di un segnale di disponibilità necessario ed opportuno per avviare tempestivamente le azioni finalizzate allo sviluppo della portualità campana. Ora parte il percorso necessario per programmare e realizzare la crescita del sistema portuale del Medio Tirreno. Nel corso del mese di gennaio – ha concluso Spirito - il Comitato di gestione sarà impegnato ad approvare il documento di piano operativo, per sottoporlo al ministro Delrio (Graziano, dei Trasporti, ndr) entro il 5 febbraio».