|
napoli 2
13 agosto 2020, Aggiornato alle 19,36
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Movimentazione, Trieste perde il 5% nel primo trimestre

Effetto Covid su quasi tutti i settori merceologici dello scalo giuliano. Bene solo i rotabili


L'emergenza Covid incide sul bilancio dei traffici alla fine del primo trimestre dell'anno nel porto di Trieste, con una perdita del 5% rispetto al periodo gennaio-marzo del 2019. Sono 14,3 milioni di tonnellate di merce movimentata contro 15,1 dell'anno scorso. 

La riduzione complessiva è ascrivibile in buona parte alla categoria delle rinfuse solide, che hanno perso l'82% a causa del calo generalizzato del settore dei prodotti metallurgici, minerali e carbone, determinati dalla chiusura delle Ferriera. E mentre la movimentazione dei container rimane in linea con il calo generale (-5%), il traffico ferroviario nello scalo giuliano mostra una notevole contrazione con un meno 17%. In controtendenza nel trimestre solo il settore ro-ro che guadagna il 4%.
 

Tag: porti - bilanci