|
napoli 2
16 agosto 2019, Aggiornato alle 11,49
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi

Milano, il 31 gennaio c'è lo Shipping, Forwarding & Logistics

Mette insieme armatori, operatori della logistica, ricercatori, assessori e associazioni. Apre i lavori Edoardo Rixi


Shipping, Forwarding & Logistics meet Industry, organizzato da Clickutility Team con il sostegno delle principali associazioni di settore, è da tre anni l'appuntamento di riferimento che promuove il continuo e urgente confronto tra le aziende dei settori industriali e del commercio da una parte, e gli operatori dello shipping, della logistica, delle spedizioni e dei trasporti merci dall'altra.

L'edizione 2019 si apre il 31 gennaio alle 10 entrandoa  capofitto nel "dibattito" sulle infrastrutture logistiche: Il sistema infrastrutturale italiano nel contesto europeo e mediterraneo: fragilità e sviluppo necessario. Il parterre è di alto livello e il confronto si prospetta vivace. Basta infatti dare un'occhiata ad alcuni degli argomenti in agenda e ai relatori chiamati a trattarli: la qualità dei corridoi logistici italiani in prospettiva internazionale giudicata dalle imprese committenti; l'evoluzione degli scenari infrastrutturali e di mercato sugli assi transfrontalieri alpini; gli interventi sul sistema infrastrutturale al servizio del ruolo dei porti liguri di "porta d'ingresso e uscita" d'Italia e d'Europa; le valutazioni macro e microeconomiche degli investimenti. Il tutto preceduto dall'intervento di indirizzo dal viceministro ai Trasporti, Edoardo Rixi.

Il panel istituzionale sarà composto Umberto Masucci, presidente The International Propeller Clubs; Claudia Maria Terzi, assessore alle Infrastrutture, Trasporti, e Mobilità Sostenibile, Regione Lombardia; Mario Castaldo, presidente gruppo trasporti, logistica e infrastrutture di Assolombarda; Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo economico con deleghe a porti e logistica, Regione Liguria; Riccardo Fuochi, presidente, Propeller Club Port of Milan; Betty Schiavoni, presidente, Alsea; Andrea Gentile, presidente, Assologistica. 

I relatori dei diversi keynote saranno: Daniele Testi di Contship, Alessandro Panaro di SRM-Intesa Sanpaolo, Oliviero Baccelli del CeRT della Bocconi (e consigliere di amministrazione di TELT), Giovanni Satta, ricercatore del dipartimento di Economia, Cieli, Università di Genova; Francesco Parola, professore associato, Università di Genova; Marco Bucci, commissario straordinario per la ricostruzione del ponte Morandi; Marco Ponti, esperto della struttura tecnica di missione, ministero dei Trasporti. SF&LMI darà voce direttamente alle imprese della produzione, per capire cosa ne pensano della questione delle dotazioni logistiche e di trasporto italiane. La sessione chiude infatti con un panel in cui la parola passa ai committenti, ossia alle aziende della produzione, nei settori chimico-farma (Gaetano Conti, presidente Comitato Logistica, Federchimica), cereali e semi oleosi (Carlo Licciardi, presidente Anacer), impiantistica (Enrico Salvatico, presidente del Comitato direttivo - sezione logistica, trasporti e spedizioni dell'ANIMP) ed agroalimentare (Ettore Prandini, presidente nazionale Coldiretti). A moderare, Dario Di Vico, editorialista economico del Corriere della Sera esperto di logistica e produzione. Si chiuderà con la testimonianza di una di quelle realtà che hanno la loro ragion d'essere nell'intersezione tra trasporti, logistica e produzione, APM Terminals, del gruppo Maersk, che gestisce il terminal di Vado Ligure, in fase di espansione e destinato diventare un approdo leader per le portacontainer giganti di nuova generazione, e a cui fa capo sempre a Vado il più grande magazzino refrigerato per frutta e verdura fresca dell'intero Mediterraneo.

Sul sito ci si può registrare e approfondire il programma.