|
adsp napoli 1
09 dicembre 2022, Aggiornato alle 09,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Meno padroncini e più flotte, il nuovo panorama dell'autotrasporto

Il presidente del Comitato Centrale dell'Albo, Enrico Finocchi, ha fornito i numeri del settore nel corso della manifestazione Transpotec Logitec


Diminuiscono le piccole e piccolissime imprese di autotrasporto – quelle dei padroncini, per intenderci – mentre aumentano le grandi aziende in possesso di vere e proprie flotte. Il dato emerge dall'analisi del settore che il presidente del Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori, Enrico Finocchi, ha presentato durante il convegno "Sostenibilità e sicurezza per l'autotrasporto italiano", che ha aperto ieri la manifestazione Transpotec Logitec.

Alla fine di marzo risultavano iscritte all'Albo 99.196 imprese di autotrasporto in conto terzi attive, con un calo dello 0,2% rispetto al 31 dicembre 2021. Analizzando la loro dimensione, però, emergono due tendenze divergenti: quelle di piccola dimensione, soprattutto monoveicolari, diminuiscono più della media, mentre aumentano quelle con una flotta superiore a cinquanta veicoli. Ci sono anche 18.171 società che non possiedono veicoli industriali, su cui L'albo sta facendo accertamenti.

In particolare, ha spiegato Finocchi "a fine 2021 è partito un controllo su 21.598 imprese a zero veicoli e fino ad oggi sono state avviate verifiche su 16.925 imprese, riscontrando un notevole numero di imprese fallite o liquidate (4.701). Le irregolarità rilevate sono state circa 30mila: per una quota rilevante, pari al 26% (7.749 unità), si tratta di imprese che negli ultimi cinque anni non hanno versato, o hanno versato parzialmente, il contributo all'Albo degli Autotrasportatori; nel 25% dei casi (7.669) è stata riscontrata una discrepanza tra i dati presenti nell'Albo e quelli presenti nel registro delle imprese; nel 19% dei casi manca l'integrazione del requisito della sede operativa (5.640); nel 10% (2.932) il requisito di idoneità finanziaria risulta scaduto".