|
adsp napoli 1
23 maggio 2024, Aggiornato alle 14,51
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4

Marevivo e Coordinamento Tutela Mare, una lettera aperta per difendere il Parco Sommerso di Gaiola

Messaggio alle istituzioni per stigmatizzare il recente ricorso al Tar da parte del CoNaMaL (Coordinamento Nazionale Mare Libero APS) che invoca la cancellazione dell'area protetta


Sulle controverse questioni che insorgono tra chi vuole un mare astrattamente "libero" e chi si adopera per curarlo, tutelarlo e renderlo fruibile in maniera dignitosa e sostenibile, un caso emblematico si evidenzia per il Parco Sommerso della Gaiola a Napoli.

Marevivo assieme a tante altre associazioni attive per la tutela dell'ambiente riunite nel Coordinamento Tutela Mare, con una lettera aperta, ha ritenuto doveroso richiamare l'attenzione del CoNaMaL (Coordinamento Nazionale Mare Libero APS), degli enti pubblici e dei cittadini, sulla necessità di un approccio più consapevole e responsabile al tema, stigmatizzando fermamente il recente ricorso al TAR dello stesso CoNaMaL in cui, in nome di un ritorno ad una balneazione di massa senza regole, viene chiesta di fatto la cancellazione del Parco Sommerso di Gaiola, uno dei rari esempi di tutela e riqualificazione territoriale che ha restituito alla città di Napoli un luogo unico al mondo per troppo tempo abbandonato al caos e degrado.