|
napoli 2
14 novembre 2019, Aggiornato alle 17,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Fotopost

Mare Tranquillitatis cinquant'anni dopo

L'anniversario del primo sbarco sulla Luna celebrato con i libri e i giornali antichi e moderni conservati alla Biblioteca Nazionale di Napoli


Osservate da quaggiù, le fredde pianure della Luna appaiono come immensi bacini di colore più scuro rispetto al resto del satellite. Vaste e silenziose come gli oceani della Terra persi oltre l'orizzonte. Poi nel luglio di cinquant'anni fa gli astronauti Armstrong e Aldrin fecero quattro passi sul pelo di quel "mare" chiamato Tranquillitatis e confermarono ciò che ormai sapevano tutti: neanche un filo d'acqua, tutta sabbia e roccia. Ma a noi che importa: si naviga bene lo stesso nell'oblio di quelle onde di pietra, nel mistero primordiale di quei flutti d'argento. (Mar. Mo.)

(nelle immagini, alcuni giornali, illustrazioni, libri antichi e moderni in mostra alla Biblioteca Nazionale di Napoli per celebrare il 50° anniversario del primo sbarco sulla Luna)
 

Tag: fotografia - libri