|
napoli 2
01 dicembre 2020, Aggiornato alle 18,54
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Fotopost

Dipingere i porti delle città portuali

Unendo l'acrilico su tela con il linguaggio della pubblicità. Come fa Manuel Di Chiara, ischitano classe 1976, che vive ad Amburgo da tre anni

Una gru portuale a Rotterdam

Dipingere con l'acrilico scorci dei porti inquadrati come dei manifesto, delle locandine, come delle pubblicità, unendo classico e vettoriale. Li fa Manuel Di Chiara, ischitano classe 1976, che lavora da circa vent'anni nelle arti applicate. Dopo un primo periodo di attività in ambito scenografico, nella realizzazione di vari ambienti del mondo della ristorazione utilizzando arredi eco-sostenibili autoprodotti, da una dozzina di anni si dedica per lo più ai propri progetti pittorici, focalizzati anche sui porti.

La pittura di Di Chiara è in acrilico su tela e ultimamente i suoi soggetti principali sono i porti europei, in particolare quelli del Meridione d'Italia e del Nord dell'Europa. Lo stile figurativo tende alle volte alle soluzioni grafiche tipiche del linguaggio pubblicitario.

Dal 2003 al 2010 ha lavorato per la Sebeto, azienda che comprende marchi in franchising come Rossopomodoro, Anema e cozze, Fuoco, realizzando tele di grandi formati che hanno arredato oltre 90 fra ristoranti italiani, inglesi e del Nord Africa. 

Tra il 2011 e il 2016 si è dedicato ad un progetto di arredi eco-sostenibili, producendo una linea in cartone riciclato. Tra i prodotti creati spicca la "sorriso", vespa a dondolo dedicata ai più piccoli, realizzata in cartone e legno multistrato, esposta nel 2013 a Tianjin, in Cina, durante la Tianjin Design Week, insieme ad altri progetti del design campano autoprodotto.

Nel 2016 una selezione dei quadri dedicati ai porti (Cargo 2016) è stata scelta per illustrare il volume "Guida ai mestieri del mare", edito da Marelab. 

Da oltre tre anni Manuel Di Chiara dipinge soprattutto le città portuali del Nord Europa, in coincidenza con il trasferimento in una grande città portuale d'Europa, Amburgo, dove nel 2019 ha esposto la sua prima serie di dipinti in acrilico su tela, sul tema portuale, raccolti nella mostra personale "Cargo2019" nel Museo Portuale di Amburgo. Alcuni di questi dipinti – oltre ad essere stati esposti ad Amburgo alla galleria A-G, a Zurigo alla Art333 e alla Kunstmesse Arbox, e ad Ischia alla Eloart - hanno arredato per diversi mesi la Vip Lounge dell'aeroporto di Amburgo.

Attualmente Di Chiara si sta occupando del restyling di quattro fermate della Circumvesuviana di Napoli, in collaborazione con lo studio Partenopeo di architettura ad'A, con cui ha vinto una gara d'appalto ad agosto scorso.

Tag: porti