|
adsp napoli 1
25 aprile 2024, Aggiornato alle 12,04
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Mar Rosso, mercantili sotto scorta. Europa lancia "Aspides"

Il Consiglio dei ministri dell'Unione europea approva un'operazione militare annuale coordinata con "Atalanta", l'altra missione dell'area contro la pirateria

(European Union Naval Force Operation Atalanta/Flickr)

Il Consiglio dell'Unione europea – il consiglio formato dai ministri dei 27 Paesi membri dell'Ue, organo legislativo insieme al Parlamento europeo – ha lanciato oggi "Aspides", l'operazione militare a difesa delle navi commerciali in transito nel Mar Rosso, diretti o in uscita dal canale di Suez, sotto attacco da novembre scorso.

L'operazione sarà attiva per un anno lungo le principali linee marittime di comunicazione nello stretto di Baab al-Mandab e nello stretto di Hormuz, nonché nelle acque internazionali del Mar Rosso, del Golfo di Aden, del Mar Arabico, del Golfo di Oman e il Golfo Persico. Consisterà fondamentalmente in un'attività di scorta militare delle navi commerciali. Italia, che con Francia e Germania è stata tra i principali promotori dell'operazione militare, avrà il comando operativo.

Aspides garantirà la presenza navale dell'Ue in un'area in cui numerosi attacchi degli Houthi, gruppo militare sciita dello Yemen, hanno preso di mira navi commerciali internazionali dall'ottobre, con un'escalation progressiva. In stretta collaborazione con i partner della Nato, Aspides ha l'obiettivo di salvaguardare la sicurezza marittima e garantire la libertà di navigazione, in particolare per i mercantili. Nell'ambito del suo mandato difensivo, l'operazione fornirà consapevolezza della situazione marittima, accompagnerà le navi e le proteggerà da possibili attacchi multi-dominio in mare.

Il comandante dell'operazione sarà Vasilios Griparis, mentre il comandante della forza sarà Stefano Costantino. Il quartier generale dell'operazione sarà a Larissa, in Grecia.

Aspides si coordinerà con la forza navale militare europea "Atalanta", attiva dal 2008 al largo delle coste della Somalia per prevenire e reprimere la pirateria.

«L'Unione europea risponde rapidamente alla necessità di ripristinare la sicurezza marittima e la libertà di navigazione in un corridoio marittimo altamente strategico. L'operazione svolgerà un ruolo chiave nella salvaguardia degli interessi commerciali e di sicurezza, per il bene dell'Unione europea e della più ampia comunità internazionale», commenta Josep Borrell, alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza dell'Ue.

Dall'ottobre 2023 numerosi attacchi Houthi hanno preso di mira navi nel Mar Rosso, nel Golfo di Aden, nel Mar Arabico e nel Golfo di Oman. Il 10 gennaio scorso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato la Risoluzione 2722 (2024), che condanna gli attacchi Houthi alle navi mercantili e commerciali, sottolineando l'importanza dell'esercizio dei diritti e delle libertà di navigazione delle navi di tutti gli stati nel Mar Rosso, comprese le navi mercantili e commerciali che transitano nello stretto di Baab al Mandab. Infine, il 29 gennaio scorso il Consiglio Ue ha approvato un concetto di gestione della crisi per una possibile operazione di sicurezza marittima per salvaguardare la libertà di navigazione in relazione alla crisi del Mar Rosso, con una durata iniziale di un anno dal suo lancio. L'operazione è stata formalmente costituita l'8 febbraio 2024.

-
credito immagine in alto

Tag: bruxelles