|
napoli 2
06 dicembre 2021, Aggiornato alle 20,55
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Lo shipping nell'Emission Trading System, presto la proposta Ue

Il 14 luglio la Commissione europea pubblicherà un documento che propone l'inclusione del trasporto marittimo nel mercato delle quote di carbonio, ma non prima del 2030

Nuvole e tracce di mercantili nel cielo sopra l'Oceano Pacifico (NASA Earth Observatory/Flickr)

Dopo mesi di discussione in Parlamento e in Commissione europea, la Commissione europea sta per pubblicare un nuovo documento sull'Emission Trading System (ETS) Ue - il sistema per scambiare sul mercato quote di carbonio disincentivandone le emissioni - che propone l'inclusione per la prima volta anche dello shipping.

Di questa eventualità se ne parla da anni e gli armatori sono contrari, temendo un rialzo notevole dei costi di gestione delle loro navi. La novità è che questo documento, che rientra in un pacchetto di politiche ambientali che puntano a rinnovare e ampliare il Green Deal, ha una data di pubblicazione, il 14 luglio. Siamo ancora in una fase preliminare, insomma, e non c'è nessun regolamento vincolante. Come riferisce Bloomberg, che ha visionato il documento, l'inclusione alle navi mercantili dell'ETS si applica alle emissioni dei viaggi in arrivo e in ormeggio in porto.

Questo eventuale, se approvato, nuovo ETS con lo shipping non sarà in vigore prima del 2030, con una periodo di introduzione graduale tra il 2023 e il 2025 e il rispetto di precisi limiti di inquinamento per lo shipping a partire dal 2026.

-
credito immagine in alto

Tag: ambiente