|
Porto di Napoli
25 settembre 2018, Aggiornato alle 16,07
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Naples Shipping
Cultura

Le vite degli altri sul Mediterraneo

L'originale raccolta di racconti su Mare Nostrum a dintorni scritta da autori italiani e stranieri


di Marco Molino 

Un vecchio sognatore a cui piace osservare i grandi cargo. La cantante di un locale jazz con un segreto inconfessabile. Padre e figlio che sanno comunicare solo con il linguaggio del corpo. E poi l'immigrato scheletrico che tenta il "colpo perfetto" per mangiare, o il bambino venuto dalle dune che vede il sole attraverso la sua mano. Storie diverse che viaggiano su binari paralleli seppur lontane e inconoscibili, ciascuna chiusa in una bolla di quotidiane priorità. Chi ha tempo (e voglia) di guardarsi intorno, di affacciarsi alla finestra o spiare dietro l'angolo della strada? L'esistenza è qui e ora, o al massimo nei simulacri al plasma dello smartphone.


Eppure c'è qualcosa che lega queste anime raminghe più di quanto loro stesse potranno mai immaginare. E' una certa luce gialla e nera che ferisce gli occhi, è il vociare ininterrotto che riecheggia tra le antiche mura e ci accompagna dalla giovinezza all'età adulta, è il profumo di acqua salmastra che s'insinua attraverso le tende mosse dal vento. E' quella impalpabile dimensione in cui si agitano queste Vite mediterranee protagoniste dell'antologia di racconti edita da Rogiosi e curata da Patrizia Varone e Federica Pistono.


Undici autori italiani e stranieri per un affresco saturo di colori e sfumature, che ritrovano però una loro inattesa unità intorno all'azzurro di quel mare che da millenni consideriamo "nostrum", ma al quale spesso voltiamo le spalle. "In questa raccolta - spiega Varone nell'introduzione - raccontiamo le vite comuni di chi abita il Mediterraneo. Qui il Mediterraneo non ha un senso compiuto, definito, il Mediterraneo e i suoi racconti sono un prodotto dell'intersezione delle vite, culture che crescono attorno". Diverse esperienze e sensibilità si incontrano e si confrontano nel libro come hanno sempre fatto i popoli e gli individui sulle sponde di questo grande "lago" stretto fra tre continenti. Consapevole di scrivere, ciascun autore, il frammento di una grande storia collettiva che ha ancora molte pagine da riempire.

Foto in alto: M. Molino © 2014 

In fotogallery, la copertina del libro