|
napoli 2
18 maggio 2019, Aggiornato alle 22,40
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Armatori

Le crociere si fanno anche d'inverno. Trimestre record per Royal Caribbean

Ricavi, utili e passeggeri senza precedenti tra gennaio e marzo

Il FlowRider, il surf a bordo di quasi tutte le navi Royal Caribbean

Le crociere sono cambiate e ora si fanno anche d'inverno. Lo dice chiaramente il primo risultato trimestrale dell'anno di Royal Caribbean, che tra gennaio e marzo ha registrato ricavi record nelle vendite dei biglietti e nei servizi di bordo, portando in bilancio utili senza precedenti. Stiamo parlando di uno dei principali gruppi crocieristici al mondo e che, perlomeno dal 2005, come riassume Informare, è in crescita costante in un mercato che si è mondializzato e che ha ancora ampi margini di crescita.

Per quest'anno, riferisce l'armatore, le prenotazioni di Royal Caribbean sono a livelli record. Tra gennaio e marzo:

• i ricavi sono stati pari a 2,4 miliardi di dollari, 400 milioni in più del primo trimestre 2018
• l'utile operativo è stato di ben 318,8 milioni, circa 40 milioni in più sull'anno precedente
• di questo volume d'affari, la voce più grossa viene dalla vendita dei biglietti, pari a 1,7 miliardi, in crescita di un quinto, seguita dalla vendita dei servizi di bordo che hanno ricavato 729,8 milioni, anche questi in crescita di circa un quinto

I passeggeri trasportati sono stati 1,5 milioni, quasi il dieci per cento in più dello stesso trimestre dell'anno precedente e circa 100 mila in più del record precedente del 2017.