|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 18,37
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

L'aeroporto di Napoli certificato dall'Enac

Lo scalo partenopeo riceve dall'ente nazionale la certificazione prevista dal regolamento europeo che stabilisce gli standard tecnici e di sicurezza  


Dopo gli aeroporti di Roma Fiumicino, Venezia e Bergamo, ieri Roberto Vergari, direttore centrale Vigilanza Tecnica dell'Enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) ha consegnato a Gesac – società di gestione dell'aeroporto di Napoli, nelle mani di Alessandro Fidato Accountable Manager, il Certificato di Aeroporto in base a quanto previsto dal Regolamento Europeo n. 139 del 2014 che stabilisce gli standard tecnici e di sicurezza validi per tutti gli aeroporti europei.


Il nuovo certificato attesta che l'organizzazione della società di gestione dell'Aeroporto di Napoli, le procedure delle operazioni a terra e tutte le infrastrutture e gli impianti aeroportuali rispondono ai requisiti contenuti nel nuovo Regolamento comunitario. Questa nuova certificazione europea, che va a convertire quella preesistente Nazionale con ulteriori e più stringenti requisiti, conferma la sicurezza delle operazioni a terra, a garanzia degli operatori aeronautici e dei passeggeri.


"L'Aeroporto di Napoli, che si conferma sugli standard di eccellenza degli altri grandi scali Europei in materia di sicurezza aeronautica – ha dichiarato Alessandro Fidato, Accountable Manager di Gesac – ha ottenuto la nuova importante certificazione Europea con un anno di anticipo rispetto alla scadenza ultima prevista dal nuovo Regolamento, congiuntamente a pochi altri scali nazionali quali  Roma, Venezia, Bergamo e Milano Malpensa".


"È con grande orgoglio che oggi Gesac riceve questo ulteriore importante riconoscimento - ha dichiarato Armando Brunini amministratore delegato di Gesac - che conferma ancora un volta l'attenzione dello scalo verso la sicurezza e la sostenibilità, per rispondere alla crescente domanda di trasporto aereo e per offrire servizi sempre migliori per i passeggeri e per gli operatori".