|
adsp napoli 1
05 dicembre 2022, Aggiornato alle 00,19
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

La Spezia, Tarros pianifica il 2022 del Terminal del Golfo

Oggi vertice in Autorità portuale tra Sommariva, Di Sarcina e Musso per lo sviluppo del porto, che presto avrà un nuovo raccordo ferroviario

Da sinistra, Alberto Musso, presidente del gruppo Tarros; Mario Sommariva, presidente del porto di La Spezia, e il segretario generale, Francesco Di Sarcina

Nuovo accordo di cronoprogramma per far crescere il Terminal del Golfo, il terminal portuale di La Spezia gestito dal gruppo Tarros. Oggi un incontro in Autorità di sistema portuale della Liguria Orientale tra il presidente, Mario Sommariva, il segretario generale, Francesco Di Sarcina, e il presidente del gruppo Tarros, Alberto Musso.

Un vertice per pianificare lo sviluppo del porto di La Spezia lavorando sul terminal gestito dal gruppo logistico spezzino, che presto vedrà anche un nuovo raccordo ferroviario che velocizza e amplia la movimentazione delle merci. A breve verrà ufficializzato un nuovo accordo tra le parti e definito un cronoprogramma.

«Il Terminal del Golfo, con i suoi traffici concentrati su linee inframediterranee, rappresenta per il porto della Spezia un grandissimo patrimonio. Nelle prossime settimane stabiliremo con Tarros le tappe per i futuri investimenti e le prospettive di traffico. Si tratta di un altro tassello fondamentale per il futuro del nostro scalo», ha detto Sommariva. Da parte sua, Musso ringrazia Sommariva e Di Sarcina «per la collaborazione e l'attenzione dimostrata verso il gruppo Tarros. Quest'incontro ha posto le basi per programmare i prossimi interventi fondamentali per la crescita del Terminal del Golfo contribuendo così allo sviluppo organico del porto di La Spezia. A breve sarà operativo anche il nuovo raccordo ferroviario all'interno del nostro terminal, operazione che accelera percorso sostenibile del porto di La Spezia».

Tag: la spezia - tarros