|
adsp napoli 1
04 ottobre 2022, Aggiornato alle 12,32
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

La Spezia, due società per il waterfront portuale

La manifestazione d'interesse si chiude con la proposta di due soggetti, la palermitana Cogema e la spezzina Cinque Terre Ferries

Il porto di La Spezia (assagentispezia.it)

Si è tenuta stamani, presso la sede dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale, l'apertura delle buste contenenti le proposte per la progettazione, la realizzazione e la gestione delle opere di riqualificazione territoriale, urbanistica e paesaggistica del waterfront del porto di La Spezia, cioè il "Marina della Spezia".

Due i soggetti interessati: la palermitana Cogema e la società Cinque Terre Ferries di La Spezia.

Questa consultazione preliminare di mercato è stata pubblicata a dicembre scorso e sarà gestita completamente in forma telematica.

Il waterfront di La Spezia e Marina di Carrara interessa un'area estesa circa 40 mila metri quadri. A fine anno scorso è stato presentato un progetto di allestimento che renderà immediatamente fruibile alla cittadinanza i primi cinquemila quadri di Calata Paita. In concomitanza al rilascio dell'area da parte di La Spezia Container Terminal, l'amministrazione comunale e l'autorità portuale, supportati dalla cooperativa spezzina di architettura e ingegneria Fabrica lab.eu, hanno concordato e varato un primo layout dello spazio ora disponibile, che ospiterà aree verdi e percorsi pedonali dedicati al tempo libero e ricreativo, il tutto completato con capannoni in legno a basso impatto visivo, per punti di ristoro e attività culturali. Ci sarà anche spazio per spettacoli all'aperto.

-
credito immagine in alto