|
Porto di Napoli
17 gennaio 2019, Aggiornato alle 14,03
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

La piattaforma logistica di Taranto è pronta

Posata l'ultima pietra di un'opera da 37 milioni. Ora tocca all'ampliamento dei moli e alla vasca di colmata


Terminano oggi al porto di Taranto i lavori per la piattaforma logistica, cantierizzata nel 2012 e avviata nel 2013.
L'infrastruttura è costata 37,54 milioni di euro (a carico del concessionario Taranto Logistica per un periodo di trent'anni), per un'area di circa 150mila metri quadri. «Il porto si arricchisce di nuove dotazioni – spiega l'Autorità portuale di Taranto in una nota – magazzini merci, refrigerati, capannoni, nonché di un terminal ferroviario che connetterà lo scalo alla rete nazionale ed europea».

La piattaforma si inserisce all'interno di un parco opere da 219 milioni che comprende, oltre alla piattaforma logistica, altri quattro interventi ancora da realizzare: strada dei moli, ampliamento del quarto sporgente, darsena Ovest e vasca di colmata, tutte in programmazione tra l'anno prossimo e il 2018.

La piattaforma logistica avvia «un hub portuale intermodale – spiega l'Authority - il cui funzionamento non sarà legato esclusivamente al transhipment ma anche in import/export, pari al 20 per cento del traffico complessivo, modificando in maniera sostanziale l'aspetto e l'efficienza del porto, facendogli raggiungere lo status di scalo di "terza generazione"».

In occasione di una visita del ministro dei Trasporti, prevista ma non ancora programmata, l'Autorità portuale conta di tenere un evento di inaugurazione.