|
napoli 2
13 novembre 2019, Aggiornato alle 11,21
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture - Logistica

La Napoli-Bari non c'è ancora, ma ha già ricevuto un premio

Riconoscimento a Singapore per il progetto di Italferr Building Information Modeling, processo di digitalizzazione che si applica al mondo delle costruzioni


Per completare la linea ferroviaria veloce Napoli-Bari ci vorrà ancora qualche anno, ma intanto ha già ricevuto un premio attraverso il progetto di Italferr Building Information Modeling (Bim) - processo di digitalizzazione che si applica al mondo delle costruzioni per condividere e raccogliere informazioni linkate tra loro - che è stato riconosciuto a Singapore come primo classificato nella categoria Ferrovie e Trasporti della The Year in Infrastructure 2019 Conference Advancing BIM through Digital Twins

Il concorso, organizzato da Bentley Systems, azienda di sviluppo di software digitali, ha visto l'adesione di oltre 440 società d'ingegneria provenienti da più di 60 Paesi. Una giuria composta da esperti del settore ha preso in esame oltre 570 elaborati, considerando quello italiano (applicato alla linea in costruzione) il migliore fra i 54 finalisti del concorso.

La nuova linea Napoli - Bari, di cui Rfi è committente, ha un costo complessivo di 6,2 miliardi di euro. Rientra tra quelle inserite nella legge "Sblocca Italia" e fa parte del Corridoio ferroviario europeo TEN-T Scandinavo-Mediterraneo. Già per il 2023 è previsto l'avvio del nuovo collegamento diretto.
 

Tag: ferrovie