|
napoli 2
06 dicembre 2019, Aggiornato alle 17,29
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Armatori - Infrastrutture

La joint venture Msc-Costa gestirà i terminal della Sicilia occidentale

L'accordo verrà formalizzato a Palermo nel corso della conferenza "Noi, il Mediterraneo", il prossimo 19 dicembre


I terminal crocieristici nei porti dell'Autorità di Sistema Portuale del mare di Sicilia occidentale saranno gestiti dalla joint venture tra MSC Cruises e Costa Crociere. Lo ha deciso venerdì scorso una commissione che ha preferito, argomentandone le motivazioni e in attesa che si concluda l'iter finalizzato al rilascio della concessione, la proposta di MSC-Costa a quella presentata da Port Operation Holding srl/Global Ports Melita Limited.  

Per il presidente dell'AdSP, Pasqualino Monti, è importante "che società armatoriali che tanto investono nel porto di Palermo gestiscano i nostri terminal. Possiamo parlare di una svolta che garantirà lo sviluppo del turismo crocieristico nei nostri porti con numeri impensabili solo qualche mese fa, una ricaduta occupazionale e un servizio di livello internazionale. Oggi – sottolinea il presidente dell'Authority portuale – viene riconosciuto merito allo straordinario lavoro messo in campo dall'Authority che coniuga la realizzazione di imponenti opere infrastrutturali in tempi strettissimi con la capacità di promuoverne le funzioni sui mercati nazionali e internazionali".

"È una giornata importante per la Sicilia e, direi per il Paese – aggiunge Monti - e sono convinto che quando Royal Caribbean inizierà, a breve, a scalare i nostri porti con le sue navi di maggiore stazza, l'attuale compagine potrà allargarsi, comprendendo, quindi, le tre compagnie più grandi al mondo nel settore delle crociere". L'accordo verrà formalizzato nel corso della conferenza "Noi, il Mediterraneo", il prossimo 19 dicembre, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli