|
Porto di Napoli
17 ottobre 2018, Aggiornato alle 17,08
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

La Capitaneria nelle scuole. Accordo col MIUR

Protocollo d'intesa interistituzionale, della durata di tre anni, per pianificare incontri tra le Capitanerie di porto e gli studenti


Rendere più presente, nella formazione dei ragazzi, il know how della Guardia Costiera. È questo lo scopo del protocollo d'intesa firmato da Capitanerie di porto, ministero dell'Istruzione e Collegio dei Caitano. Dura tre anni e attiverà forme di collaborazione interistituzionale per far entrare maggiormente le Capitanerie nelle scuole. Promuove, si legge in un comunicato «il raccordo ed il confronto fra il sistema educativo e il contesto produttivo in cui esercita la propria opera il cluster marittimo». Il Corpo promuoverà inoltre incontri tra istituzioni scolastiche e gli enti che lavorano all'alternanza scuola-lavoro.

È prevista la creazione di un comitato esecutivo, composto tra gli altri da due rappresentanti del Comando Generale. 

Il documento è stato firmato dal comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, ammiraglio ispettore Vincenzo Melone; dal direttore generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, Carmela Palumbo, e dal presidente del Collegio Nazionale Capitani di Lungo Corso e di Macchina, comandante Giovanni Lettich.