|
adsp napoli 1
18 maggio 2022, Aggiornato alle 11,37
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

La Brescia-Verona-Padova si prepara all'alta velocità e capacità

Procedono i lavori di Rfi con un investimento di 2,5 miliardi di euro


Lo stato di avanzamento della nuova linea Alta Velocità/Alta Capacità Brescia-Verona-Padova, gli interventi nel nodo di Verona e i benefici che le nuove opere porteranno al territorio sono stati i temi al centro degli incontri, nei giorni scorsi, fra la vicepresidente e assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Veneto Elisa De Berti e il commissario di governo e direttore investimenti di Rfi Vincenzo Macello.

La nuova linea Alta Velocità/Alta Capacità Brescia-Verona-Padova prevede un investimento di circa 2,5 miliardi di euro. Lo stato di avanzamento dell'opera è intorno al 25%. Gli interventi principali sono la galleria di Lonato, in cui si procede allo scavo dei 6 km di galleria tramite fresa, e la galleria di San Giorgio i cui lavori vengono effettuati con scavo tradizionale. Sono impegnati circa 1.500 operai di Cepav 2. È prevista un'attivazione per fasi a partire dalla fine del 2025. 

Venticinque interventi sono nell'area di Verona, che rappresenta il crocevia dei principali corridoi Ten-T in cui entro il 2030 si prevede di spostare il 30% del traffico merci dalla gomma al ferro. Per la parte di Verona Ovest è in cantiere il prolungamento della linea AV/AC e una nuova bretella indipendente per le merci che andrà a connettersi sia al Brennero sia a Verona Quadrante Europa. Per quanto riguarda Verona Est c'è il fascio merci Cason e si prevede di realizzare una nuova stazione verso lo scalo merci. È anche in fase di realizzazione la Verona-Vicenza, una tratta di 44 km con un investimento di 2,76 miliardi. Attualmente siamo al 13% di avanzamento dei lavori.
 

Tag: ferrovie