|
Porto di Napoli
18 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

Kotug sperimenterà i droni da rimorchio

La società di Rotterdam userà il velivolo per portare il cavo-guida a bordo senza compiere la manovra più pericolosa


Kotug sarà la prima società di rimorchio al mondo a sperimentare i droni nelle fasi di pilotaggio. In particolare, li utilizzerà per trasportare il cavo-guida (messenger line), la fune più sottile con cui viene tirato il cavo di rimorchio vero e proprio, facendo compiere al rimorchiatore una manovra in meno, la più pericolosa, consentendogli «di navigare tranquillamente affiancata alla nave assistita, invece che davanti», spiega la società di Rotterdam che ha depositato domanda di brevetto e inizierà a sperimentare presto i primi droni.

Il rimochiatore, per ricevere il cavo di rimochio dalla nave assistita, deve posizionarsi davanti la prua. È la fase più pericolosa della manovra, in cui la piccola unità da rimorchio si trova a pochi metri dalla grossa punta a sciabola della prua della nave da rimorchiare, entrambe in navigazione. Con un drone che trasporta il cavo, invece, il rimorchiatore può seguire la nave a distanza senza avvicinarsi troppo, come spiegato nel video qui sotto.