|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 18,36
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Italia e Lituania vogliono sviluppare le merci

Oggi a Trieste Skuodis e Giovannini firmeranno un bilaterale per incrementare la multimodalità

Il ministro dei Trasporti, Marius Skuodis (Susisiekimo Ministerija/youtube)

Un accordo tra Italia e Lituania per creare un corridoio multimodale che permetta di incrementare il flusso merce tra i due Paesi. Lo firmeranno oggi a Trieste il ministro dei Trasporti della Lituania, Marius Skuodis, e il ministro delle Infrastrutture dell'Italia, Enrico Giovannini. Ieri, lunedì, Skuodis è volato a Varsavia, in Polonia, per discutere di iniziative simili con l'omologo polacco Andrzej Adamczyk.

Durante la sua visita in Italia Skuodis, insieme ai dirigenti del gruppo delle ferrovie lituane, Lithuanian Railways, inviterà le imprese ferroviarie e logistiche italiane a rafforzare le relazioni economiche e i flussi di trasporto merci su rotaia. A Trieste le compagnie ferroviarie lituane e italiane firmeranno un protocollo di cooperazione tra i due Paesi nel campo del trasporto intermodale. Skuodis visiterà il porto di Trieste e sono previsti incontri con il presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, il presidente dell'Autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino; il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, e il prefetto di Trieste, Annunziato Vardè.

L'obiettivo, spiega Skuodis, è «sviluppare corridoi di trasporto attraverso i Carpazi verso il Mar Nero, l'Egeo e l'Adriatico, diversificando ulteriormente i metodi e le direzioni del trasporto merci e combinando vari tipi di trasporto. Mantenendo stretti legami con la Polonia, siamo anche alla ricerca di soluzioni che migliorino le comunicazioni ferroviarie della nostra regione con l'Europa occidentale. Il nord Italia è una destinazione con un grande potenziale».

Tag: trieste