|
adsp napoli 1
25 aprile 2024, Aggiornato alle 12,04
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Intesa a Firenze per smaltire le terre di scavo dei cantieri ferroviari

Accordo siglato da Mercitalia Rail e Consorzio Florentia. Il materiale sarà indirizzato verso l'ex area mineraria ENEL


Ripartono i treni per lo smaltimento "sostenibile" delle terre di scavo, legati ai lavori nel cantiere per la realizzazione della stazione AV e del passante di Firenze. I primi convogli, partiti dal cantiere della futura stazione di Belfiore, porteranno le terre di scavo verso l'ex area mineraria ENEL di S. Barbara nel comune di Cavriglia, dove saranno riutilizzate per la realizzazione di una collina schermo, nell'ambito di un progetto di riqualificazione ambientale e valorizzazione paesaggistica di un'ex area mineraria, da cui fino al 1994 veniva estratta lignite.

Questo, riferisce FS News, è reso possibile dall'accordo finalizzato tra il consorzio Florentia (formato da Impresa Pizzarotti capofila al 51% e da Saipem al 49%) e Mercitalia Rail, società del Polo Logistica del gruppo FS Italiane. Nell'arco temporale dei prossimi tre anni i treni trasporteranno oltre 3 milioni di tonnellate di terre, provenienti dai cantieri di Belfiore e Campo Marte. Per le prime settimane lo smaltimento avverrà con un treno al giorno, per incrementare poi nei mesi successivi quando saranno avviati anche i lavori di scavo meccanizzato con la fresa denominata Iris (TBM, Tunnel Boring Machine).

Tag: ferrovie