|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 15,31
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Ingegneria offshore, commessa da 10 milioni in Ohio per Fagioli Inc

Lavorerà alla costruzione del più grande centro al mondo per la produzione di semiconduttori, utilizzando una particolare gru cingolata da 3 mila tonnellate di sollevamento

Installazione di una sezione di ponte da 4 mila tonnellate in Danimarca tramite una chiatta e uno strand jacks

Fagioli, tra i leader mondiali nell'ingegneria e grandi movimentazioni, prosegue il percorso di crescita nel segmento delle infrastrutture civili. L'azienda emiliana guidata da Fabio Belli ha recentemente acquisito da un primario engineering, procurement and construction contractor statunitense una grossa commessa da 10 milioni di dollari per le operazioni di sollevamento di moduli e capriate fino a mille tonnellate di peso nell'ambito della costruzione di un nuovo impianto di semiconduttori in Ohio, negli Stati Uniti. Una volta terminato diventerà uno dei siti produttivi di semiconduttori più grandi al mondo. 

I lavori, che partiranno nel 2023, con una conclusione prevista nel corso del 2024, saranno eseguiti dal Fagioli Inc, società americana controllata da Fagioli, con il supporto dell'headquarter italiano. Per le operazioni di sollevamento Fagioli utilizzerà la LR 13000, la gru cingolata più grande al mondo con una capacità massima di sollevamento di 3 mila tonnellate e un braccio di 126 metri. Fagioli è l'unica azienda in Italia e tra le poche al mondo ad avere nella propria flotta tale macchinario, già utilizzato per un progetto pluriennale di sollevamento ed imbarco in un cantiere indonesiano di un'ottantina di jacket (mega strutture offshore) da oltre 1,500 tonnellate ciascuna destinati a due parchi eolici offshore al largo della Scozia e di Taiwan.

La commessa acquisita da Fagioli negli Stati Uniti assume particolare rilevanza perché testimonia le competenze e le capacità dell'azienda emiliana in un settore, quello delle infrastrutture civili, che vedrà in Italia nei prossimi anni ingenti investimenti nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, o PNRR. 

L'incarico ottenuto consolida i risultati conseguiti da Fagioli nel segmento delle infrastrutture civili nel 2022. In questo crescente segmento di mercato, lo scorso anno la società emiliana ha acquisito lavori per circa 30 milioni di euro e punta nel 2023 a un ulteriore incremento del 15 per cento. 

Tag: offshore