|
napoli
15 febbraio 2019, Aggiornato alle 17,35
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

In Italia nautica a gonfie vele: più 60% in 4 anni

Secondo l'ufficio studi Ucina, il settore occupa circa 20 mila addetti


Negli ultimi quattro anni il comparto nautico in Italia ha registrato un incremento di circa il 60% rispetto all'anno nero del 2013. Questo il positivo bilancio del settore fatto da Stefano Pagani Isnardi, responsabile Ufficio Studi Ucina, ospite dell'International Propeller Club Port of Leghorn allo Yacht Club di Livorno. 

Pagani ha sottolineato anche come le quote di export siano state sostenute dai produttori di mega-yacht, ma che spetta anche ai piccoli costruttori strutturarsi a livello internazionale per potenziare così un settore che occupa 20 mila addetti diretti e 100 mila nell'indotto.

"Non esiste solo l'export, ha aggiunto nel corso del convegno Propeller Lorenzo Pollicardo, segretario generale di Nautica Italiana. Un'ampia parte del mercato e del suo sviluppo è legata anche ai piccoli porti, i marina, che si integrano coi territori e non sono più meri contenitori di barche, ma veri e propri elementi del waterfront".