|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Il porto di Termoli accolto nell'AdSP del Mare Adriatico Meridionale

Lo scalo molisano non rientrava in alcuna delle Autorità di Sistema portuale italiane


Il porto molisano di Termoli è entrato a far parte della giurisdizione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale che già comprende i porti pugliesi di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli. 

Ricordando che il porto marittimo di Termoli (provincia di Campobasso) non rientrava in alcuna delle Autorità di Sistema portuale italiane, il presidente della Regione Molise, Donato Toma, ha evidenziato che il passaggio dello scalo molisano sotto la gestione dell'AdSP dell'Adriatico Meridionale rappresenta un risultato storico raggiunto in tempi brevi che, unitamente alla ZES Interregionale Adriatica, consente per il sito un rilancio in termini di competitività. 

"Il porto di Termoli – ha spiegato il presidente dell'AdSP MAM, Ugo Patroni Griffi – deve adeguarsi ai traffici che può captare ma per prima cosa bisogna pensare al dragaggio dei fondali; è necessario prendere in considerazione fondali non inferiori ai 10 metri rispetto ai 6 metri attuali. Il dragaggio è stato già indicato nel PRP di Termoli, coerente con la nostra pianificazione, e sarà attuato attraverso i 30 milioni allocati dal PNRR. La scadenza del 2026 è avvantaggiata dal fatto che l'AdSP coincide esattamente col perimetro ZES, ciò ci agevola in quanto il commissario preposto ha poteri straordinari e funge da stazione appaltante".
 

Tag: porti