|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

I noli spingono Zim in attivo nel 2017

11 milioni di dollari di utili grazie a noli che crescono da più di un anno. L'armatore: "Ma il mercato è volatile"


Con un utile netto di 11 millioni di dollari, la compagnia marittima israeliana Zim ha chiuso il 2017 recuperando le perdite, pari a 163 millioni (netti) nel 2016. I ricavi sono stati pari a 2,97 miliardi, in crescita del 17 per cento (2,53 miliardi nel 2016). Nell'ultimo trimestre dell'anno scorso il trasportato è cresciuto del 12 per cento, salendo a 685 mila teu.

Crescono i noli
Complice di questo risultato, l'incremento del guadagno sui noli, saliti mediamente a 995 dollari per teu (+10%). Dal terzo trimestre del 2016, per la precisione, sono iniziati a crescere. Tra il 2016 e il 2017 la trasformazione del settore delle spedizioni container è stato caratterizzato da fusioni, acquisizioni e alleanze. «Comunque sia – osserva una nota – la sovracapacità permane e il mercato resta volatile, così come i noli, che sono leggermente diminuiti alla fine del 2017». «Zim sta vivendo un profondo processo di cambiamento e miglioramento. Andiamo verso l'introduzione di innovative soluzioni digitali», conclude Eli Glickman, presidente e amministratore delegato di Zim.