|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 17,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Logistica

Gruppo Laghezza aprirà sede a Salerno

A breve nuovi uffici in Campania. Lo spedizioniere spezzino raggiunge ora una copertura nazionale


Con l'apertura ufficiale avvenuta in questi giorni delle sedi di Venezia e Ancona, e quella imminente di Salerno, il gruppo Laghezza di La Spezia si connota come uno dei principali spedizionieri doganali nazionale, presente strategicamente in tutti i principali gangli vitali del sistema logistico italiano, a partire dai porti ma con inclusione anche degli aeroporti e degli interporti.

Con head-quarter a La Spezia e filiali operative a Genova, Livorno, Napoli, Caserta, Savona, Piacenza, Modena, Melzo, Bologna, Malpensa, e ora Ancona e Venezia, il gruppo Laghezza prevede a breve di superare la soglia dei 150 occupati diretti (132 del 2015). «Una crescita quantitativa – sottolinea Alessandro Laghezza (foto), amministratore delegato e presidente del gruppo – ma specialmente qualitativa, finalizzata a creare rapporti fidelizzati con grandi clienti del settore spedizionieristico italiano e internazionale, e ad affermare un modo nuovo di gestire e organizzare la nostra professione, sempre più anello strategico della catena logistica».

I primi dati relativi al primo quadrimestre 2017 confermano il trend di crescita del fatturato sia pure in un quadro di mercato caratterizzato non solo da una concorrenza sempre più aspra, ma anche dalla tendenza di grandi gruppi del trasporto a internalizzare funzioni, «spesso – afferma Laghezza – con risultati che si rivelano in breve tempo non corrispondenti alle aspettative e inferiori a quelli garantiti dall'utilizzo di risorse professionali esterne, offerte da aziende come la nostra con caratteristiche di professionalità specifica e di elasticità operativa».

Per quest'anno il gruppo Laghezza si attende quindi una conferma del trend di crescita sia del fatturato, che nel 2016 aveva raggiunto e superato i 30 milioni di euro con un incremento dell'11 per cento, ma anche nel numero delle operazioni doganali e dei trasporti gestiti via camion.

Acquisita con le nuove sedi una copertura nazionale, il gruppo Laghezza punta ora sull'integrazione informatica con la clientela. Già oggi le operazioni possono essere svolte attivando i "CAD Laghezza" presso i magazzini dei clienti.