|
napoli 2
24 ottobre 2021, Aggiornato alle 18,52
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Grimaldi compra Armas, nasce Trasmed GLE

Firmato l'accordo di acquisizione di cinque ro-pax, un terminal a Valencia e diritti di trasporto sulle Baleari. Finanziamento di 160 milioni di Mediobanca per la nuova società


Dopo il memorandum di aprile, arriva l'accordo definitivo, firmato oggi a Madrid, per l'acquisizione di Armas Trasmediterránea, ribatezzata Trasmed GLE, da parte del Gruppo Grimaldi. Gli uffici della nuova compagnia di navigazione saranno a Valencia.

Mediobanca ha assistito il Gruppo Grimaldi assicurando alla nuova società spagnola Trasmed GLE un finanziamento di circa 160 milioni di euro. L'intesa, oltre a includere l'acquisto di cinque ro-pax, sancisce l'acquisizione da parte dell'armatore napoletano del terminal di Valencia, oltre a vari magazzini, uffici e biglietterie a Valencia, Palma di Maiorca, Mahón e Ibiza, nonché dei diritti per operare sulle linee marittime dedicate al trasporto di passeggeri e merci tra la Spagna peninsulare e le Isole Baleari. Nello specifico, si tratta delle rotte da Barcellona a Mahón (Minorca), Palma di Maiorca e Ibiza, e da Valencia a Mahón, Palma di Maiorca e Ibiza. Le navi acquisite da Trasmed GLE per servire queste linee sono Ciudad de Palma, Ciudad de Granada, Ciudad de Mahón, Volcán del Teide e Volcán de Tijarafe, alle quali si aggiungerà l'Euroferry Egnazia, di proprietà del Gruppo Grimaldi. L'operazione prevede anche l'assunzione del personale di Armas Trasmediterránea, che implica la conservazione dei posti di lavoro.

Il Gruppo Grimaldi è il principale trasportatore marittimo di rotabili al mondo con una flotta di oltre 130 navi. Da oggi estende i suoi servizi alle Isole Baleari, sfruttando anche le sinergie con le altre sue linee marittime che collegano Barcellona con Sardegna (Porto Torres), Civitavecchia, Savona e Livorno, e Valencia con Cagliari, Salerno, Savona e Livorno. Più in generale, il Gruppo offre servizi regolari che toccano i principali porti nel Mediterraneo e nel Nord Europa, in Africa Occidentale, Nord e Sud America.