|
napoli 2
14 novembre 2019, Aggiornato alle 17,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Logistica

Grendi raddoppia la Marina di Carrara-Cagliari

Da febbraio un'altra nave che porterà fino a cinque le partenze settimanali. Il gruppo ligure si espande nel porto della Sardegna

Costanza Musso

Grendi ha intenzione di potenziare il collegamento Marina di Carrara-Cagliari a partire da febbraio. «Oggi facciamo con una nave tre partenze a settimana, è nostra intenzione passare a 4 o 5 prendendo un'altra nave a partire da febbraio 2020. Non solo abbiamo tenuto botta in questi anni ma ci candidiamo a crescere», annuncia Costanza Musso, amministratrice delegata del gruppo logistico ligure insieme al padre Bruno e al fratello Antonio.

Si raddoppiano le navi, consentendo di incrementare i traffici. Un potenziamento che prevede anche l'ampliamento degli spazi disponibili nel porto di Cagliari con l'aggiunta di un nuovo magazzino, come annunciato a giugno. Inoltre in Sardegna Grendi è "magazziniere" di Barilla - oltre ad essere già  quello di Lavazza - che ad aprile ha aperto un nuovo hub industriale (https://www.informazionimarittime.com/post/cagliari-patto-barilla-grendi-per-il-nuovo-hub-nel-porto-industriale). Infine, da poco è stato inaugurato un nuovo capannone nel porto toscano, dove Grendi opera dal 2016 (fino al 2011 operava nel terminal di Vado Ligure, a Genova).

Grendi è una società logistica fondata nel 1828. Ha sede a Genova e opera a Marina di Carrara e Cagliari. Il fatturato del 2018 è stato di 45 milioni di euro, in crescita di un quinto sul 2017. «Siamo piccoli – continua Musso - ma la nostra forza è la flessibilità, la resilienza, il sistema nervoso al tungsteno e la capacità di reagire velocemente - due settimane fa si è rotta una nave alle 10 del mattino e alle 18 ne avevamo già fissata un'altra senza perdere neppure una corsa - e poi coprire bene una nicchia, essere credibili e crederci moltissimo».

Tag: cagliari